Lettere da un’altra Italia

Così Laura Bosio e Bruno Nacci, autori di “Da un’altra Italia”, raccontano la loro rubrica: «Convideremo con voi alcune “lettere da un’altra Italia” che abbiamo raccolto nel nostro libro e che testimoniano un carattere italiano poco o nulla rappresentato. Le voci di questi uomini e queste donne – noti o sconosciuti, letterati, artisti, operai, emigranti, soldati, di qualsiasi fede politica o religiosa – a volte sembra che vengano da una realtà quasi non più comprensibile. Ma quella realtà, quell’“altra Italia” è qui, c’è sempre stata e continua a essere presente. L’abbiamo cercata nelle lettere perché siamo convinti che in quello spazio chi scrive è più concreto, più diretto, meno legato alle convenzioni sociali, alle cautele pubbliche o di ruolo. Leggerle di volta in volta ci commuoveva, ci infiammava, ci sorprendeva. Siamo abbastanza sicuri che faranno lo stesso effetto a voi.
E se vi appassionerete, dall’anno nuovo potremo aggiungere altre testimonianze, lettere di familiari, amici, conoscenti che voi stessi ci invierete… per rendere il mosaico più sfaccettato, più colorato, ancora più grande.
Se l’idea vi piace, le aspettiamo. Potete inviarle a questo indirizzo mail: daunaltraitalia@yahoo.com

Il senso più profondo di un’amicizia

State per leggere tre lettere: quella di Cristina Campo a María Zambrano, Anna Maria Ortese a Dario Bellezza, Sibilla Aleramo a Elio Fiore. Tre lettere che raccontano il senso più profondo di un’amicizia vera, «comunione senza limiti in una libertà estrema».
Settimo appuntamento con Laura Bosio, Bruno Nacci e il loro libro “Da un’altra Italia” (Utet).
Gli incontri riprenderanno lunedì 19 gennaio 2015. 

Continua a leggere →

Dove è diretto l’uomo?

foto di impronte

“Il futuro dell’umanità dipende dal nostro coraggio”. Così Maria Montessori risponde alla domanda “Dove è diretto l’uomo?”, che dà il titolo al testo che stiamo per leggere. Il metodo educativo di Maria Montessori conserva il suo carattere rivoluzionario. Tra gli allievi ci sono Jimmy Wales, l’ideatore di Wikipedia, Larry Page e Sergey Brin, gli inventori di Google.
Sesto appuntamento con Laura Bosio, Bruno Nacci e il loro libro “Da un’altra Italia” (Utet).

Continua a leggere →

La ragazza che diventò partigiana

foto bosco

«Diventa “staffetta” del Comando del Raggruppamento garibaldino delle Langhe, nome di battaglia “Trottolina” (simpatia e coraggio persino nella scelta del nome, un nomignolo di bambina, dato in casa, che lei adotta in quel frangente), e combatte la sua guerra senza armi».
Quinto appuntamento con Laura Bosio, Bruno Nacci e il loro libro “Da un’altra Italia” (Utet).

Continua a leggere →

Il rapporto madre-figlio in Italia

Carlo Michelstaedter.

Terzo appuntamento con Laura Bosio, Bruno Nacci e il loro libro “Da un’altra Italia” (Utet). Oggi ci fanno leggere una lettera di Carlo Michelstaedter, scrittore, poeta, filosofo e disegnatore di straordinario talento che rivendica «il diritto (o dovere) a un reciproco riconoscimento dei ruoli».
Mercoledì 3 dicembre Laura Bosio e Bruno Nacci presenteranno il libro a Genova, Palazzo Ducale, ore 17.30.

Continua a leggere →

La lettera di Italo Calvino a Eugenio Scalfari

Foto di pecore

Inizia oggi il nostro appuntamento con Laura Bosio e Bruno Nacci: ogni lunedì sceglieranno per noi un brano del loro libro “Da un’altra Italia” (Utet).
Su «Ho un libro in testa» Stefano Tettamanti ne ha parlato qui e Carlo Zanda ha intervistato gli autori qui. Avete una lettera da un’altra Italia? Potete inviarla.
E adesso ascoltiamo Laura Bosio, Bruno Nacci e Calvino che scrive a Scalfari.

Continua a leggere →