Giuseppe Lupo

Giuseppe Lupo è nato in Lucania (Atella, 1963) e vive in Lombardia, dove insegna letteratura italiana contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano e di Brescia. Per Marsilio ha pubblicato i romanzi "L’americano di Celenne" (2000; Premio Giuseppe Berto, Premio Mondello e Prix du premier roman), "Ballo ad Agropinto" (2004), "La carovana Zanardelli" (2008; Premio Grinzane Cavour-Fondazione Carical e Premio Carlo Levi), "L’ultima sposa di Palmira" (2011; Premio Campiello-Selezione giuria dei letterati e Premio Vittorini), "Viaggiatori di nuvole" (2013; Premio Giuseppe Dessì) e la raccolta di scritti "Atlante immaginario" (2014). Il suo ultimo romanzo è "L'albero di stanze" (Marsilio, 2015). È autore di numerosi saggi e collabora alle pagine culturali del «Sole-24Ore» e di «Avvenire».

Perché Franco Loi
ha deciso (su un aereo)
di pubblicare il suo romanzo

foto in volo

In volo con Loi, quel giorno, c’era Giuseppe Lupo, che inaugura oggi su Ho un libro in testa la sua nuova rubrica “Novecento.0”. È lo stesso nome della collana che dirige per Hacca edizioni recuperando opere del secolo scorso che andrebbero altrimenti perdute. Come “Diario minimo dei giorni”, il romanzo inedito di Franco Loi. Doveva pubblicarlo Vittorini. E invece…

Continua a leggere →