Carlotta Vissani

Carlotta Vissani è del segno dei Pesci. Ha quaranta meno sei anni. È lombarda, l’accento lo testimonia, ma abita a Torino per amore e fascinazione. Ha lavorato come content provider, poi si è incautamente lanciata nel mondo dei libri firmando su PULP, Mucchio Selvaggio, Il Fatto Quotidiano, Buscadero, Satisfiction, La Sesia, Rolling Stone, TUStyle, D di Repubblica. Lavora anche per Mattioli1885. Dire che ama i libri è superfluo ma musicalmente si spacca le orecchie, dal 1996!, con ogni suono ascrivibile alla definizione non conform music, ha la mania per le derive horror d’antan, colleziona VHS, vinili, cd e legge quasi sempre su bozze in pdf.

Cosa ci fa capire Woody
di Federico Baccomo

Disegno di Alessandro Sanna.

Sembra una storia piccola, breve, raccontata da un cagnolino. E invece. «Leggerlo è un modo per guardarsi allo specchio e chiedersi quanto rispetto abbiamo degli altri, quanti preconcetti ci offuscano la vista, allontanandoci dalla verità». Carlotta Vissani ci fa entrare nel nuovo libro di Federico Baccomo, aggiungendo una nuova, importante parola alla sua rubrica “Sillabario delle emozioni”.

Continua a leggere →

Dentro “Le lunghe notti di Anna Alrutz”

Schindler's_Factory

«Mi chiamavo Anna Alrutz, numero di servizio 271207, che poi sarebbe anche la mia data di nascita. […] Sono una braune Schwester, una delle nuove infermiere inventate dal Führer». Carlotta Vissani ci porta dentro le pagine del romanzo di Ilva Fabiani, docente di lingua italiana all’università di Gottinga.

Continua a leggere →