Nella stanza di Laura Pugno
c’è il vaso etrusco

La porta si apre. All’interno c’è un inedito di Laura Pugno.

questo brucia
con i legni, la ceramica
nera antichissima,
il vaso etrusco,
minuscolo – avvolto
in fogli di giornale,
nascosto
coi vestiti dei morti –

le formiche, la loro
vita piccola,
diffusa

come una riga
sulla tua gamba o dove il corpo
s’interrompe

statua ritrovata
mozza, bellissima, bianca

perché il colore è svanito

 

Laura Pugno
dal poemetto inedito “I legni”.

.
In alto, opera di Marina Misiti.

Vuoi commentare? Scrivici.