Nella stanza di Laura Pugno
c’è la bellezza ferma

La porta si apre. All’interno c’è un inedito di Laura Pugno.

ritornano e di nuovo
sono perduti

i corpi, cose, cosa fare
con quello che resta di bellezza
che s’incrina –

la roccia è porosa,
il colore pardo
ha preso il mondo –

ogni cosa mantiene la bellezza
ferma

nel vento che la sferza,
occhi neri, che guarderai,

tutto consuma

 

Laura Pugno
dal poemetto inedito “I legni”.

.
In alto, opera di Marina Misiti.

 

Vuoi commentare? Scrivici.